Peperoncini sott'olio ricetta siciliana

I peperoncini sott'olio, piccanti quanto basta per vivacizzare il sapore di parecchie pietanze o per impreziosire ricchi taglieri di salumi e formaggi, costituiscono una ricetta parecchio diffusa nel Sud Italia che in molti sono soliti preparare in estate inoltrata.

La ricetta dei peperoncini sott'olio, del resto, è talmente versatile che anche chi non ama il piccante può utilizzarli come ingrediente di piatti ben più elaborati o come dono nelle ceste natalizie. Ad una conserva come questa difficilmente si riesce a dire di no. Voglia di scoprire come prepararli in casa alla maniera siciliana? Continuate a leggere.

La ricetta siciliana dei peperoncini sott'olio

La realizzazione della ricetta prevede prima l'attenta pulizia dei peperoncini, che dovranno essere separati dal picciolo. Passateli velocemente sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali residui di polvere e terra e fateli asciugare perfettamente. Adesso siete pronti per radunare gli ingredienti sul tavolo ed iniziare.

Gli ingredienti

  • 1 kg di peperoncini
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • aceto di vino bianco

Come preparare i peperoncini sott'olio

  • Mettete i peperoncini in uno scolapasta e cospargeteli con il sale spruzzandoli di aceto. Mescolate bene con un cucchiaio di legno finché il sale si sarà sciolto completamente.
  • Fate riposare per 24 ore mescolando di tanto in tanto. 
  • Trascorse queste, versate i peperoncini in una ciotola ed aggiungete dell'olio d’oliva. Mescolate bene.
  • Versate sul fondo dei vasetti di vetro sterilizzati un paio di cm di olio di oliva. Riempite con i peperoncini, quindi pressate leggermente fino ad arrivare quasi all'orlo. Copriteli con l’olio e fate riposare, senza i tappi, per un paio di giorni. 
  • Trascorsi anche questi, aggiungete eventualmente ancora dell'olio ed avvitate i tappi. Conservate in un luogo fresco e asciutto.

Peperoncini sott'olio ricetta conserva

Come evitare il botulino nei peperoncini?

Per evitare il botulino in questa, come in molte altre conserve fatte in casa, è necessario mettere in pratica alcuni piccoli accorgimenti. Ad esempio:

  • Lavate bene le mani e gli utensili
  • Utilizzate stoviglie perfettamente asciutte
  • Sterilizzate i vasetti 
  • Utilizzate il sale, che è indispensabile per eliminare l'acqua che i peperoncini contengono ed evita la formazione di muffe.

Come conservare i peperoncini piccanti per l'inverno?

Per conservare i peperoncini in vista dell'inverno abbiamo a disposizione parecchie tecniche. Possiamo congelarli al naturale in appositi vasetti di vetro. Possiamo prima farli essiccare e tritare per poi tenerli in appositi contenitori in un luogo asciutto della casa.

Ancora, possiamo farli sott'olio o sott'aceto per delle conserve versatili in cucina, o trasformarli in creme e patè da spalmare sul pane o da unire al condimento dei piatti.

Quanto durano i peperoncini sott'olio

I peperoncini sott'olio, chiusi all'interno dei barattoli, si conservano per circa un anno. Una volta aperti, però, devono essere trasferiti in frigo ed essere sempre coperti da olio (in caso aggiungetelo). Questa operazione è fondamentale per non farli andare a male.

Cucina sicilianaMarmellate e conserveRicette siciliane

Leave a comment

All comments will be moderated before being published

In evidence this week