Natale in Sicilia, le ricette tradizionali siciliane da conoscere assolutamente

Pronti per un viaggio virtuale nei meandri del Natale in Sicilia all’insegna delle ricette tradizionali siciliane e delle usanze in fatto di cibo da conoscere assolutamente? Se amate l’isola e la sua cucina saprete che è ricca di prelibatezze tutto l’anno, ma tra biscotti, sfinci e buccellati (solo per citare i dolci), le ricette tipiche di Natale siciliane rendono il periodo ancora più atteso (e sì, anche più goloso).

Menù di Natale siciliano, le ricette dall’antipasto al dolce

Chiunque viva al Sud o abbia avuto modo di constatare personalmente l’abbondanza dei pranzi e delle cene festivi, sa bene che il Natale non fa eccezione. Alle mamme siciliane sembra sempre di non aver preparato nulla ed alle 10 portate concordate, ne aggiungeranno sempre almeno altre 5, fidatevi. Quella della fine del pranzo di Natale siciliano alle 6 del pomeriggio non è una leggenda.

Ma, tornando a noi, ecco le ricette della tradizione natalizia siciliana per un menù tipico da ricordare. Cosa si mangia a natale in Sicilia? Eccovi accontentati.

Gli antipasti natalizi siciliani: non solo fritto

Iniziamo, come è ovvio, dagli antipasti natalizi. Quelli siciliani sono spesso e volentieri all’insegna del fritto. Fritti sono, infatti, la caponata di melanzane – che trova spazio in tavola tutto l’anno – gli sfinci di baccalà (tipici soprattutto della zona tra Catania e Siracusa), le crispelle con anciova (o acciughe) e/o ricotta, le panelle e crocché (che, invece, ci portano dritti drutti a Palermo, e provincia). Non mancano mai salumi e formaggi tipici, sottaceti e sottolii preparati con assoluta dedizione durante l’estate per poi essere gustati in inverno come i pomodori secchi ed i peperoncini ripieni. Anche il mare fa la sua comparsa sulle tavole festive. Gli antipasti natalizi a base di pesce sono: le alici crude marinate (annoverabili anche tra le ricette siciliane per la vigilia di Natale) ed il polpo bollito in insalata. Non dimentichiamo altri due rappresentanti dello street food siciliano, le scacce catanesi e lo sfincione palermitano: focaccia sottile e ripiena la prima, alta e morbida la seconda.

Quali sono i primi piatti di Natale siciliani

Spesso e volentieri si tratta di pasta al forno, di timballi di pasta o riso, di lasagne, insomma, di primi piatti natalizi ricchi e calorici che interpretano al meglio il sentimento festivo. Particolarmente conosciuto è il timballo di anelletti alla palermitana, che si realizza con l’omonimo formato di pasta condito con ragù, melanzane fritte, formaggio, uova sode e tanto altro. Anche la pasta “ncaciata“ - resa famosa dall’amato commissario Montalbano - risponde a tali requisiti (questa ha origini nel messinese). La pasta cacata (scusate il francesismo) è invece tipica del ragusano, e prevede un primo di pasta cotta al forno condita con ragù e ricotta. Sulla stessa scia c’è, ancora, il pasticcio di Noto, pietanza unica super allettante composta da un guscio di pasta lievitata contenente al suo interno una ben condita pasta al forno. Quale occasione migliore per includerlo nella cucina natalizia siciliana? Se preferite il pesce, però, potete sempre gustare la pasta con le sarde.

I secondi piatti natalizi siciliani, ricette per tutti i gusti

Non importa che siate più tipi da pesce o da carne, le ricette dei secondi piatti natalizi siciliani accontentano tutti i gusti. Iniziamo dalla seconda. A base di carne è il falsomagro, una sorta di enorme involtino il cui involucro è costituito da una fetta sottile e battuta farcita con tutto e di più. Più piccole sono le braciole di carne, sempre involtini ma in versione mini, delle quali si trovano diverse varianti: ripiene con un composto di mollica di pane, parmigiano e olio; di formaggio e prosciutto, o di pistacchio (da provare!). C’è poi il capretto al forno con patate, che non si cucina solo a Pasqua. A base di pesce sono invece gli involtini di pesce spada i quali, seppur non facendo specificatamente parte delle ricette siciliane per Natale, anche in questa occasione vengono gustati con piacere. E che dire delle sarde a beccafico? Delizia per il palato con quel loro ripieno semi dolce. Il pesce stocco alla ghiotta merita un cenno: fa spesso e volentieri parte del menù della cena della vigilia di Natale siciliana.

Contorni siciliani di Natale

Un cenno meritano anche i contorni: li avevate dimenticati? Tra broccoli arriminati, cotti in padella con uva passa, pinoli e zafferano; patate al forno, che si abbinano bene a qualsiasi secondo e non passano mai di moda e l’insalata di arance, olive e finocchi, classico dal sapore fresco, non c’è di cui lamentarsi.

Dolci natalizi siciliani, le ricette tipiche da non perdere

Ma veniamo alla parte più attesa, quella che riguarda i dolci. Iniziamo dai biscotti di Natale siciliani? Quelli tipici sono i nucatoli ragusani, a forma di esse e con un’apertura dalla quale si intravede il ripieno a base di mandorle, fichi secchi e tanto altro; gli ‘mpanatigghi modicani, noti anche come “biscotti con la carne”, ed i mostaccioli, biscotti aromatizzati con scorza di arancia e miele. A spiccare è, però, la ricetta del buccellato, dolce di Natale siciliano per eccellenza. Si presenta come una grossa ciambella di pasta frolla farcita con frutta secca e disidratata, canditi, zuccata e cioccolato ed è decorato a festa. Ovviamente non approfondiamo cassata, cassata al forno e cannoli ripieni di ricotta, dolci che si gustano tutto l’anno, 25 dicembre compreso.

Bene, il menù di Natale siciliano è questo. Abbiamo dimenticato qualcosa? Scrivetecelo nei commenti.

            

Leave a comment

All comments will be moderated before being published

In evidence this week

Discount44%
Kit Cannoli Siciliani freschiKit Cannoli Siciliani freschi
Sicilyaddict Kit 10 fresh Sicilian cannoli
Starting from€18,90 €33,90