Marmellata di fragole ricetta della nonna

La ricetta della marmellata di fragole della nonna è un must di ogni primavera che si rispetti. La bella stagione ci porta tanta bella frutta fresca nutriente e colorata, e le fragole non fanno eccezione.

Qual è il miglior modo per “intrappolarle” in modo da poterle gustare, poi, durante l’anno se non quello di farne una deliziosa marmellata? Quella della nonna ha il gusto unico che viene dalla semplicità. Non richiede che pochi ingredienti ed un pizzico di pazienza per ottenere un risultato delizioso, una confettura di fragole classica o a pezzettoni, da fare invidia a chiunque.

La ricetta veloce della marmellata di fragole della nonna

Ecco, passo per passo, tutti gli step per realizzare la marmellata. Nonostante veloce, la ricetta richiede un pizzico di pazienza. Se non l’avete niente paura: potete sempre optare per una confettura già pronta. Come la marmellata di mandarino biologico, ad esempio, o quella di ciliegia, o ancora di kumquat (se non l'avete mai provata dovete assaggiarla), per spuntini da leccarsi i baffi.

Gli ingredienti

Per un’ottima marmellata è necessario utilizzare delle fragole fresche e mature al punto giusto, prive di imperfezioni o parti andate a male. La quantità di zucchero può essere aumentata o diminuita a seconda delle preferenze. Procuratevi:

  • 1 kg di fragole
  • 500 gr di zucchero
  • 1 limone

Come fare la marmellata di fragole della nonna

  1. Versate le fragole (pulite e tagliate a pezzi) e lo zucchero in una pentola capiente dal fondo spesso. Mescolate bene, mantenendo la fiamma media, finché lo zucchero non si sarà sciolto.
  2. Unite adesso il succo di mezzo limone e mescolate ancora per 5 minuti. Dal momento del bollore, calcolate circa 30 minuti di cottura, durante i quali continuerete a mescolare e schiacciare con il mestolo le fragole.
  3. Trascorso questo tempo, fate la prova del cucchiaino per capire se la marmellata è pronta: immergete un cucchiaio di metallo freddo nel composto e verificate che non coli, altrimenti continuate a cuocere.
  4. Trasferire la marmellata in un barattolo di vetro precedentemente sterilizzato quando è ancora calda. Avvitate subito il tappo e capovolgete i vasetti. Fateli raffreddare completamente, quindi trasferiteli in dispensa insieme a tutte le altre conserve

Una volta fredda, questa delizia è pronta per essere gustata. Spalmatela sul pane e concedetevela a merenda, oppure usatela per fare una invitante crostata alla marmellata di fragole con la ricetta adatta alla colazione o al dessert di fine pasto.

Marmellata di fragole col Bimby

Se lo avete in casa - anche se la nonna non approverebbe - potete realizzare la marmellata di fragole con il Bimby: frullatele nel boccale per 3 secondi a velocità 5. Unite il succo di limone e lo zucchero e fate cuocere per circa 50 minuti a 100°, velocità 2. Quindi completate la cottura per 40 minuti, temperatura Varoma, velocità 2. Procedete come sopra.

Marmellata di fragole congelate       

Se avete delle fragole congelate potete realizzare ugualmente la marmellata. Potete farle prima scongelare, oppure farle cuocere direttamente in pentola allungando la cottura iniziale di circa 5 minuti. Nulla di troppo difficile, insomma.

Marmellata di fragole senza zucchero

A chi, infine, preferisce una marmellata di fragole senza zucchero, diciamo che farla è semplicissimo. Basta unire alla ricetta una mela ed eliminare lo zucchero semolato. La mela, oltre a regalare dolcezza, serve da addensante grazie alla sua pectina.            

Marmellate e conserve

Leave a comment

All comments will be moderated before being published

In evidence this week