Involtini di pesce spada alla siciliana

Quella degli involtini di pesce spada alla siciliana è una ricetta della tradizione che non passa mai di moda. Un secondo piatto prelibato che si abbina a qualsiasi menù a base di pesce e che si presta a rendere un qualunque pasto un’esperienza unica.

Merito, oltre che del pesce fresco, anche della sua farcia. Le varianti della ricetta degli involtini di pesce spada si sprecano (una è quella proposta dalla “Masseria Sciarra”). Noi, qui, vi diamo una delle più classiche il cui ripieno vi conquisterà.

La ricetta degli involtini di pesce spada alla messinese

Questa è sicuramente una delle versioni più apprezzate e diffuse. Gli ingredienti sono pochi e comuni, ma dalla loro combinazione - come spesso accade - si ottiene un gusto insuperabile. Il tocco dolce dell'uvetta e la nota croccante dei pinoli fanno il resto. (Ps. Se vi piace l'abbinamento, provate questa salsa di broccoli dello Chef Natale Giunta, che è la stessa che sta alla base, tra l'altro, della pasta con broccoli arriminati). 

Ingredienti degli involtini con uvetta e pinoli

  • 12 fettine di pesce spada tagliato sottile
  • 100 gr circa di pangrattato
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di uvetta
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 3 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • 1 limone
  • alcune foglie di alloro
  • olio extravergine di oliva qb
  • sale e pepe

La preparazione in 7 passaggi

  1. Fate tostare in padella la maggior parte del pangrattato insieme ad un paio di cucchiai di olio fino a quando diventa appena dorato.
  2. Trasferitelo in una ciotola ed unite il pecorino grattugiato, lo spicchio di aglio tritato finemente, il prezzemolo fresco tritato, i pinoli, l'uvetta e poco succo di limone.
  3. Completate con sale e pepe e mescolate bene. Unite ancora olio per rendere il pangrattato umido.
  4. Trasferite le fette di pesce spada su un tagliere e farcitele con un cucchiaio abbondante di composto. Arrotolate bene creando gli involtini.
  5. Adesso inumiditeli con dell’olio e spolverateli con il pangrattato rimasto.
  6. Infine, create a piacere degli spiedini da tre involtini ciascuno, da intervallare con le foglie di alloro e delle fettine di limone.
  7. Fateli cuocere sulla griglia o al forno a 200°C per circa 20 minuti.

Involtini di pesce spada, le varianti

Come anticipato, le varianti da provare sono tante, ed ognuna sarebbe degna di nota. Tra tutte, però, vi suggeriamo di dare una possibilità a quelle che seguono.

Involtini di pesce spada alla siciliana con pistacchi  

Questa versione vuole l’aggiunta della granella di pistacchio al ripieno degli involtini. La ricetta resta pressoché identica, ma si può evitare di mettere i pinoli, per un risultato ancora più “siciliano” (purché utilizziate quello di Bronte!).

Involtini di pesce spada alla siciliana con salsa salmoriglio

La salsa salmoriglio è il condimento che, spesso e volentieri, in Sicilia completa questo piatto (così come molti a base di carne). Per prepararlo mescolate mezzo bicchiere d’olio e mezzo bicchiere d’acqua calda. Unite del prezzemolo tritato, uno spicchio di aglio tritato, del succo di limone, dell’origano e completate con sale e pepe. Mescolate energicamente e versate sopra gli involtini. Gustateli caldi.

Photo Credit | Le foto di Grimmo

Leave a comment

All comments will be moderated before being published

In evidence this week