Cuddura cu l'ova, la ricetta siciliana per Pasqua

I cuddura cu l’ova, ricetta siciliana che si realizza a Pasqua, costituiscono una costante, quasi un simbolo della ricorrenza che si affianca alle più moderne uova di cioccolato. Sull’isola, infatti, è quasi impensabile di non assaggiarne o riceverne in dono una da nonne o zie. Ma cosa si nasconde dietro questa preparazione alla quale sono legate tradizioni e simboli che si perdono nel tempo? Scopriamone di più.

Cuddura cu l'ova siciliani, storia

Il termine cuddura deriva dalla parola greca κολλύρα (kollura) e indica un piccolo pane dalla forma circolare. La cuddura  siciliana deriva dalla tradizione contadina. Le sue origini vanno riscontrate nella cristianità bizantina. Nella tradizione cattolica-cristiana regalare le uova era un bel gesto, segno della Resurrezione di Dio.

Come si fanno i cudduri cu l'ova

La ricetta siciliana delle cuddura cu l’ova presuppone la realizzazione di un biscotto – che nella sua versione originale si realizza con strutto e ammoniaca per dolci – modellato in modo da assumere le sembianze dei simboli pasquali per eccellenza e per custodire e trattenere un uovo sodo. Un cenno merita la cuddura, pane siciliano a forma di ciambella che non ha niente a che vedere con queste.

Cuddura cu l’ova, ingredienti e ricetta

La ricetta della cuddura con ammoniaca può fare storcere il naso, ma è indispensabile per ottenere la particolare fragranza del biscotto. Tuttavia, nulla vi vieta di sostituirla con ½ bustina di lievito in polvere per dolci. E la stessa cosa vale per lo strutto. Se non vi piace l’idea di utilizzarlo, sostituitelo con la stessa quantità di burro. Per una cuddura cu l'ova senza burro, infine, usate dell’olio di semi, ma diminuendo leggermente la dose.

Ingredienti

  • ½ kg di farina 00
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 100 gr di strutto
  • 1/2 bustina di ammoniaca
  • 150 ml di latte tiepido
  • scorza di un’arancia
  • 2 uova fresche
  • 1 pizzico di sale
  • 10 uova sode
  • confettini colorati

Preparazione

  1. Come prima cosa, fate rassodare le uova e fatele raffreddare.
  2. Preparate l’impasto mescolando in una ciotola le 2 uova fresche con il latte, la farina, lo zucchero, lo strutto, la scorza d’arancia ed un pizzico di sale. Amalgamate bene, quindi unite l’ammoniaca
  3. Versate poca farina su un piano di lavoro e stendete la pasta allo spessore di circa un centimetro.
  4. Ritagliatelo ottenendo delle forme a piacere e, con i rimasugli, create delle strisce lunghe e strette.
  5. Ponete un uovo sodo al centro dei biscotti e incrociate sopra due strisce inumidendone i bordi, che andranno appiccicati bene sul biscotto.
  6. Spennellate la superficie con dell’uovo sbattuto e decorate con delle paline di zucchero colorate. Fate cuocere in forno a 200°C per 20-25 minuti.

Forme delle cuddure pasquali

I possibili disegni pasquali per cuddure sono diversi, ma tutti in qualche modo simboleggiano la ricorrenza. Può trattarsi di campane, colombe (da qui il nome di aceddu cu l’ovu) o di cestini. Tra le forme delle cuddure pasquali ci sono anche il cuore, che veniva scelto dalle ragazze per realizzare delle cuddure da regalare ai fidanzati ed i pupi cu l'ova.

Photo | Via Deliziandoblog.it

Dolci sicilianiPasqua

Leave a comment

All comments will be moderated before being published

In evidence this week