Crispelle di riso catanesi, la ricetta per la Festa del papà

Conoscete le crispelle di riso catanesi? Ricetta notoriamente legata alla Festa del papà – la loro storia si intreccia difatti con San Giuseppe – che si può realizzare anche senza lievito e con il Bimby, costituiscono uno dei dolci tipici siciliani più apprezzati insieme alle sfince di San Giuseppe. Si presentano come dei bastoncini di riso dolce fritti fino a doratura ed intinti nel miele: pura goduria, insomma. Scopriamone origine e ricetta, per poter fare, così, delle deliziose crispelle siciliane anche in casa.

La storia delle crispelle di riso catanesi  

Le crispelle di riso vengono preparate in occasione del giorno di San Giuseppe in quanto è opinione comune ritenere che, oltre che falegname, il marito di Maria avesse un secondo lavoro, quello di friggitore.

Ma l'effettiva nascita delle crispelle catanesi, chiamate anche zeppole di riso, si fa risalire al XVI secolo per opera delle monache benedettine del monastero di Catania. Tale notizia è riportata in testi antichi redatti da cronisti della città di Catania.

La ricetta delle crispelle di riso catanesi al miele

Le crispelle di riso a Catania sono un must, ma se abitate lontani dalla città o fuori dalla Sicilia, l’unico metodo per gustarle è quello di farle in casa. Non richiedono particolari ingredienti ma qualche accorgimento e del tempo per la lievitazione. Ecco come procedere per deliziarsi con uno dei dolci tipici della Festa del papà conosciuto ed apprezzato in tutta Italia.

Ingredienti per le crispelle

  • 600 ml di latte
  • 250 gr di riso
  • 250 gr di farina 00
  • 75 gr di zucchero semolato
  • Scorza di arancia e limone grattugiata
  • Cannella qb
  • 1/2 bustina di lievito di birra secco
  • 1 cucchiaino di sale

Ingredienti per frittura e decorazione

  • Olio di semi q.b.
  • Miele qb
  • Zucchero a velo
  • Cannella macinata

Preparazione delle crispelle di riso siciliane

  1. Versate il latte in una casseruola ed unite il riso, un pezzetto di scorza di arancia, sale e cannella.
  2. Fate cuocere il tutto per almeno 20 minuti, fino a quando il latte si sarà assorbito. Mescolate costantemente per non farlo attaccare sul fondo della casseruola.
  3. Una volta cremoso, spegnete la fiamma e versate il riso in una terrina unendo scorza di arancia e limone grattugiata, cannella, zucchero e lievito di birra secco fatto sciogliere in un paio di cucchiai di latte.
  4. Per ultima unite la farina setacciata e mescolate bene. Fate lievitare coperto per due ore.
  5. Adesso stendete il composto su una spianatoia e livellatelo bene.
  6. Versate dell’olio abbondante in una padella e fatelo scaldare.
  7. Prelevate delle piccole porzioni di impasto per creare le crespelle (forma allungata) e mettetele a friggere fino a doratura. Scolatele su della carta assorbente.
  8. Fate scaldare del miele in una padella ed immergetevi le crispelle per farle ricoprire bene.
  9. Spolverate con zucchero a velo e cannella e gustate.

Crispelle di riso catanesi col Bimby

Fare le crispelle di riso siciliane con il Bimby è ancora più semplice: versate nel boccale zucchero e scorza di arancia ed impostate 30 sec. vel. Turbo. Mettete da parte mentre fate cuocere nel boccale riso, latte e sale per 15 min. 100° vel. 1 e, dopo i primi 10 minuti, anche zucchero e scorza d'arancia. Versate il composto in una ciotola e fatelo raffreddare, quindi aggiungete gli ingredienti rimasti e amalgamate bene. Proseguite come sopra.        

Crispelle di riso catanesi senza lievito    

Se preferite, potete anche preparare le crispelle di riso senza lievito. La ricetta non cambia, l’unica variazione è la riduzione del tempo di riposo del riso che, da due ore, diventa una ventina di minuti circa. Altre varianti da provare? Le crispelle di riso al cioccolato e quelle al forno, più leggere.

Foto | Recipetaster, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Cucina sicilianaDolci sicilianiFesta del papà

Leave a comment

All comments will be moderated before being published

In evidence this week