Biscotti quaresimali siciliani ricetta originale

La ricetta originale dei biscotti quaresimali siciliani ci regala dei dolcetti anticamente realizzati, sull’isola, durante la Quaresima, ma che oggi sono reperibili praticamente tutto l’anno. Ma cosa sono in sostanza, come nascono e come si preparano?

L’origine dei biscotti quaresimali siciliani

La Quaresima, è risaputo, è un periodo di astinenza e sacrifici, anche a tavola. Come si spiega, allora, la preparazione di questi biscotti durante tale particolare momento dell’anno? Deriverebbe dall’antica usanza, delle monache di clausura dei monasteri di Palermo, di aumentare le entrare attraverso la realizzazione e la vendita di preparazioni alimentari.

Le monache, difatti, erano abili pasticcere, e durante l’anno, per arrotondare le entrate, erano solite realizzare dolci da vendere. La penitenza imposta dalla Quaresima - che non permetteva il consumo di carne, latte, uova e grassi di origine animale - sembra averle spinte alla realizzazione di biscotti che non li contenessero, e che quindi fossero consentiti e vendibili in Quaresimali. Da lì a divenire una apprezzata ricetta della nonna, il passo è stato breve.

Biscotti quaresimali, i piparelli siciliani

I quaresimali, noti in alcune province siciliane come piparelli, sono dolcetti realizzati con le mandorle. Hanno una consistenza croccante, quasi dura, tanto che il loro consumo ideale li vede inzuppati nella Malvasia o nel Passito di Pantelleria, come fossero dei cantucci quaresimali, insomma.

Quaresimali, la ricetta siciliana per farli in casa

 Ingredienti dei quaresimali

  • 125 g di farina 00
  • 125 g di farina di semola
  • 100 g di zucchero
  • 80 g di miele
  • la punta di un coltello di bicarbonato
  • scorza di un’arancia grattugiata
  • cannella qb
  • pepe nero qb
  • 100 ml di acqua tiepida
  • 75 gr di mandorle intere
  • 1 pizzico di sale

Preparazione dei piparelli siciliani

  1. Versate il miele in una ciotola e fatelo sciogliere a bagnomaria.
  2. In una ciotola grande mescolate, invece, farina e zucchero, quindi unite anche il miele ed iniziate a mescolare con un cucchiaio.
  3. Unite il bicarbonato, la scorza di arancia, la cannella, il sale ed il pepe nero. Aggiungete, quindi, le mandorle.
  4. Unite poco alla volta l’acqua tiepida fino a quando riuscirete a lavorare il composto con le mani.
  5. Create un filoncino e sistematelo in una teglia su carta forno.
  6. Fatelo cuocere a 180°C per 25 minuti.
  7. Tiratelo fuori, tagliatelo subito a fette e ponetele nuovamente in forno, questa volta a 160° C per 20 minuti circa.

Biscotti quaresimali morbidi

La caratteristica di tali biscotti sta nella loro croccantezza che si ottiene, appunto, grazie alla doppia cottura. Per preparare dei biscotti quaresimali morbidi, potete aggiungere all’impasto un pizzico di lievito per dolci, quindi creare delle palline da appiattire con le mani sulla teglia e farle cuocere a 180 °C per una ventina di minuti.

Dolci sicilianiPasquaRicette siciliane

Leave a comment

All comments will be moderated before being published

In evidence this week