Cardi fritti in pastella, la ricetta siciliana classica

I cardi fritti in pastella rappresentano una ricetta della cucina siciliana classica particolarmente amata del periodo invernale. Del resto, come resistere di fronte a delle frittelle dorate e croccanti, morbide dentro, saporite e sfiziose come queste? La particolarità della ricetta siciliana sta nell’utilizzo di una pastella che, come vedremo, è senza uova e prevede due soli ingredienti, comuni e facilmente reperibili in tutte le dispense, ma in grado di regalarci una pietanza eccezionale. 

Cardi fritti in pastella senza lievito, ingredienti

I cardi in pastella si preparano durante tutto il periodo invernale, ma sono una presenza fissa delle feste di Natale, ed in particolare dell’Immacolata. Ecco ingredienti e ricetta per farli in casa.

  • 1 kg di cardi
  • 300 gr di farina circa
  • acqua qb
  • 8 gr di lievito di birra
  • limoni
  • olio di semi di girasole
  • sale e pepe
  • acciughe (facoltative ma caldamente consigliate)

Come pulire i cardi

Operazione indispensabile, per molti una seccatura, quella della pulizia dei cardi è uno step fondamentale se li si vuole gustare. Prima di iniziare, un consiglio spassionato: munitevi di guanti e limoni. I primi per non pungervi e non macchiarvi le mani; i secondi per non fare annerire la verdura.

Come pulire i cardi? Eliminate le basi e le parti spinose, quindi anche i filamenti più duri aiutandovi con un coltello. Man mano che li pulite, immergeteli in una ciotola contenente acqua e succo di limone. Fatto questo, dovrete tenerli a bagno per 20-30 minuti, quindi farli cuocere in acqua bollente e salata per mezz'ora. Scolateli e teneteli da parte.

Come fare la pastella classica siciliana

Passiamo alla pastella siciliana per cardi e non solo (potete immergervi broccoli, cavolfiore, zucchine e tutto quello che preferite). Mescolate la farina setacciata con il lievito di birra e l’acqua tiepida unita a filo per evitare che si creino grumi. Salate e fate riposare per mezz’ora in un luogo caldo.

Cardi fritti in pastella alla siciliana: preparazione

Effettuate le operazioni precedenti, potete passare alla preparazione dei cardi fritti in pastella. Asciugate questi ultimi con carta assorbente da cucina e tagliateli a pezzi grossi. Uniteli alla pastella. Una variante particolarmente sfiziosa si ottiene unendo delle acciughe salate sminuzzate. Fate scaldare abbondante olio in una padella e, una volta bollente, unitevi i cardi in pastella. Fateli friggere fino a completa doratura e scolateli su carta assorbente. Ecco fatto: i cardi fritti in pastella palermitana si gustano rigorosamente con le mani. Serviteli come antipasto insieme ad un tagliere di salumi e formaggi e accompagnateli con un bicchiere di Nero d'Avola, andranno a ruba!

Pastella per cardi con uova

Se quella appena vista non vi convince (non sapete cosa vi perdete), la pastella per i cardi fritti si può realizzare anche con le uova. Mescolate un uovo, 100 ml di birra e tanta farina quanta basta per ottenere una pastella fluida ma non troppo acquosa. Procedete come sopra.

Lascia un commento

Tutti i commenti saranno moderati prima di essere pubblicati

In evidenza questa setitmana