Macco di fave fresche, la ricetta siciliana

Tipico del periodo primaverile è il macco di fave, ricetta siciliana che ci regala un comfort food perfetto per assaporare i prodotti di stagione. Si tratta di una preparazione da realizzare con le fave – fresche o secche – che si gusta da solo, magari con qualche crostino, o per condire la pasta, per primi piatti appaganti.

Che cos’è il macco di fave

Non è altro che una vellutata di fave aromatizzata nella quale i legumi vengono cotti a lungo fino a diventare una crema più o meno irregolare (dato che alcuni amano frullarla), da gustare calda o tiepida. Tipico del giorno di San Giuseppe è un macco arricchito con altri legumi, mentre uno dei tradizionali sull’isola, oltre quello con i tenerumi, è il macco di fave fresche con finocchietto.

Macco di fave alla siciliana, la ricetta

Per preparare il macco di fave fresche – noto come maccu siciliano o fave a maccu - bisogna procurarsi tali legumi freschi e poco altro. Appartenente alla cucina povera, si tratta di un piatto ricco di gusto, quello che proviene dall’interazione tra semplicità e qualità della materia prima.

Non è difficile da realizzare in casa, ma se non avete voglia di mettervi ai fornelli, potete optare per un macco di fave pronto che non aspetta altro che di finire nel vostro piatto. 

Ingredienti

  • 2 kg di fave fresche
  • 1 mazzetto di finocchietto selvatico
  • 1 paio di cipollotti
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe nero

 Preparazione

  1. Sbucciate le fave ed eliminate la pellicina esterna da ognuna 
  2. Adesso affettate i cipollotti e fateli rosolare in olio extravergine d’oliva. Unite le fave e fatele rosolare.
  3. Aggiungete anche il finocchietto e coprite con dell’acqua.
  4. Fate cuocere fino a quando le fave saranno diventate tenere.
  5. Mescolatele energicamente, fino a quando inizieranno a disfarsi e regolate di sale e pepe.
  6. A questo punto potete servire un macco grossolano oppure passarlo al mixer fino ad ottenere una purea.
  7. In tutti e due i casi, servitelo caldo con un filo di olio e dei crostini a piacere. Ecco pronto un macco di fave verdi da leccarsi i baffi.

Macco di fave secche, come farlo?

Variante del piatto che può essere preparata tutto l’anno è il macco di fave secche. In questo caso, però, dovrete avere l’accortezza di mettere a bagno le fave la sera precedente, e comunque, non meno di quattro ore prima. La ricetta per fare le fave a macco è uguale a quella che trovate sopra.             

Pasta con macco di fave

Come anticipato, la vellutata si può utilizzare per condire la pasta. In questo caso, unite più acqua alle fave per ottenere un composto liquido e, una volta pronto, unite la pasta nel formato preferito e portatela a cottura. Otterrete una ricetta della cucina siciliana super appetitosa.

Cucina sicilianaRicette siciliane

Lascia un commento

Tutti i commenti saranno moderati prima di essere pubblicati

In evidenza questa setitmana