La ricetta della zucca in agrodolce alla siciliana

Autunno, tempo di zucca: farla in agrodolce alla siciliana può rappresentare il completamento perfetto di un pranzo in famiglia. Del resto, chi riuscirebbe a resistere di fronte ad una tale prelibatezza?

Proveniente dalla tradizione palermitana, la zucca fritta in agrodolce è una chicca della cucina sicula. Si tratta di un piatto povero ma dal gusto unico che gli viene regalato dall'agrodolce eredità, quest'ultima, della dominazione araba.

Impossibile descrivere il profumo inebriante sprigionato dal piatto, ma per una resa perfetta sarebbe bene aspettare almeno 12 ore - o anche un giorno intero - prima di assaggiarlo, in modo che tutti i sapori abbiano modo di amalgamarsi alla perfezione.

Gli ingredienti della zucca in agrodolce

Per preparare il piatto non serve poi molto: della zucca rossa - naturalmente dolce - dell'aglio, del buon olio extra vergine di oliva e della menta, per un tocco di freschezza che non guasta. Imprescindibili per fare l'agrodolce sono poi l'aceto di vino bianco e lo zucchero.

La zucca in agrodolce nasce come antipasto, ma può essere servita come contorno a piatti a base di carne. Si può gustare sopra le bruschette o accompagnare a formaggi più o meno saporiti come una provola fresca o un originale pecorino allo zafferano.

La ricetta della zucca in agrodolce alla siciliana

Ingredienti

  • 1/2 kg di zucca rossa
  • olio extravergine d’oliva qb
  • 2 spicchi d’aglio
  • qualche foglia di menta
  • 1/2 di bicchiere di aceto bianco
  • 1 cucchiaio raso di zucchero
  • sale qb

Preparazione

  1. Sbucciate la zucca, eliminate i semi ed i filamenti presenti. Tagliatela a fette dello stesso spessore (circa 1 cm).
  2. Versate in una padella abbastanza capiente abbondante olio e fatelo scaldare. 
  3. Fatevi friggere la zucca da ambo i lati. Scolate le fette su un piatto rivestito di carta assorbente da cucina.
  4. Unite nella padella, all'olio rimasto, gli spicchi di aglio tagliati a pezzetti e fateli appena rosolare.
  5. Unite nuovamente la zucca cotta e regolate di sale.
  6. Mescolate in un bicchiere l'aceto con lo zucchero fino a farlo sciogliere e versate la miscela sopra la zucca.
  7. Alzate la fiamma per fare sfumare l'aceto, quindi abbassatela e fate insaporire per qualche minuto.
  8. Unite la menta fresca, spegnete la fiamma e fate raffreddare prima di gustare. 

Zucca in agrodolce da conservare, come si prepara?

Altrettanto saporita è la zucca in agrodolce in vasetti. Si tratta di una conserva da tenere in dispensa e tirare fuori nelle occasioni conviviali, quando si può servire insieme a salumi e formaggi per ricchi antipasti rustici.

Il metodo di preparazione è differente, però: la zucca, tagliata a fettine o cubetti, va fatta lessare per 3 minuti. Va scolata ed asciugata, quindi posta nei vasetti di vetro, dove viene coperta con un composto bollente (ottenuto con acqua, aceto e zucchero). 

A questo punto, va fatta raffreddare e condita in superficie con aglio, menta e peperoncino a piacere. I vasetti vanno chiusi e fatti sterilizzare in una pentola, ricoperti di acqua, per circa 20 minuti su fiamma bassa.  

Ecco pronta la zucca in agrodolce in vasetti che, per inciso, si inserisce alla perfezione in una qualsiasi cesta natalizia.

Leave a comment

All comments will be moderated before being published