Pasta di mandorle, come usarla in cucina

Avere un panetto di pasta di mandorle in casa e non sapere come utilizzarlo è un sacrilegio: sarebbe un po' come sprecare un potenziale inespresso.

La pasta di mandorle siciliana è un jolly, si sfrutta in pasticceria in tutta una serie di preparazioni, ad iniziare dal gelato per finire con la cassata.

Ma le prelibatezze che possono venire fuori da un panetto non si esauriscono qui: si può utilizzare come ripieno di parecchi pasticcini tipici - pasticciottibocconotti, tra gli altri - o aggiungere a diversi impasti per dare vita a torte soffici e profumate. Ecco alcune dritte sui suoi impieghi in cucina.

Come usare la pasta di mandorla già pronta

Le vie della pasta di mandorle sono infinite, e se spesso la si associa alla granita, quando l'estate finisce non è il caso di dimenticarla in dispensa. E' proprio in autunno che viene il bello, il momento in cui si può sperimentare impastando o accendendo il forno. Sfruttatene pienamente le possibilità.

Latte di mandorla

Ovviamente non si può che iniziare da lui, sua maestà il latte di mandorla, protagonista indiscusso di rinfrescanti pause estive. La ricetta del latte di mandorla siciliano con il panetto è a prova di principianti: basta utilizzare le giuste dosi (che, per inciso, sono 650 ml di latte e 650 ml di acqua per 250 gr di pasta) e via, è pronto in pochissime mosse.

Torta con pasta di mandorle 

Tra i dolci con pasta di mandorle potete dare possibilità ad una qualsiasi torta. Unite all'impasto di un ciambellone o di un plumcake 50-60 gr di pasta che avrete frullato fino a ridurre in briciole e procedete con l'aggiunta al resto degli ingredienti (magari diminuendo la dose degli zuccheri). Niente di più semplice!

Paste di mandorla siciliane

In Sicilia, con questo nome, si intendono dei biscotti umidi e morbidi che nel resto d'Italia, e non solo, riscuotono enorme successo. Le paste di mandorla si realizzano, per l'appunto, a partire dal panetto e costituiscono l'accompagnamento ideale per il caffè alla fine dei pasti o per il tè del pomeriggio.

Crostata con panetto di mandorle

Se siete stanchi della solita crostata alla marmellata perché non arricchirla con un ingrediente d'eccezione? Un'idea può essere costituita dall'abbinamento tra la pasta di mandorle, da stendere appena sopra la frolla, e la marmellata di limoni o di visciole (leggermente acidula e perfetta per non incorrere nel rischio di ottenere un dolce stucchevole).

Cassata siciliana

Chi dice pasta di mandorle dice cassata siciliana: puristi, non inorridite, ma la accattivante copertura verde del dolce costituita dalla pasta reale (il cui colore, un tempo, si doveva all'utilizzo dei pistacchi) oggi viene in gran parte sostituita dalla pasta di mandorle colorata con del colorante alimentare, sappiatelo.

Granita alle mandorle

Altro fiore all'occhiello della pasticceria sicula è la granita alle mandorle, presenza fissa della tipica colazione (estiva) siciliana. Esistono diversi modi per farla in casa, uno di questi vuole che si ricorra al panetto. Basta diluirlo con acqua e frullarlo bene, quindi filtrare quanto ottenuto e fare riposare in freezer fino a completo rassodamento.

Lascia un commento

Tutti i commenti saranno moderati prima di essere pubblicati